Terapia bioenergetica a Modena, attraverso movimenti e respirazione consente di liberare le emozioni più profonde e restituire benessere al corpo - Centro Olistico Kanaloa

Centro Olistico Kanaloa
Vai ai contenuti

Menu principale:

Attività Kanaloa
BIOENERGETICA
Centrale nella bioenergetica è il concetto di “grounding”. Avere grounding significa esserci, poter esserci. Poter comunicare. E l’unico modo che noi abbiamo per poter essere presenti a noi stessi è attraverso il corpo.
Cos'è la bioenergetica
La bioenergetica consente di eliminare le barriere nostre interne per rendere il fluire delle emozioni armonico. Attraverso il respiro e muovendo il corpo riusciamo ad individuare le nostre “criticità”, i posti di blocco al nostro sentirci e al nostro sentire, le resistenze al benessere e cioè al riconoscerci.
Ognuno di noi, nel momento in cui si sente minacciato, mette in atto meccanismi di difesa. Questi meccanismi creano una tensione a livello corporeo che, se lasciata inascoltata, ristagna e si cronicizza....è così che perdiamo parti di noi stessi, della nostra perfezione originaria, e ci precludiamo strade che restano inesplorate.
Come funziona la bioenergetica
La bioenergetica, con movimenti del corpo e respirazione profonda, riporta a coscienza gli ostacoli al fluire armonico e gioioso dell’energia permettendo alle emozioni di sgorgare...pianto, riso, rabbia, dolore... Attraverso una respirazione consapevole ci si rieduca all’ascolto di noi stessi. Accettando di accogliere il mondo dentro di noi e di restituire noi all’universo, si ripristina l’unità, il senso di essere un tutt’uno con noi stessi e con il cosmo. Dal senso di frammentazione, dolore, abbandono, privazione, si arriva alla più alta percezione dell’essere, inteso appunto come entità unica, armonica, libera e gioiosa. Si recupera l’importanza dell’ascolto. Si impara e si recupera la capacità di riconoscersi. Riconosciamo noi stessi e l’altro con noi, con una modalità di ascolto inesigente.
Senza giudizi, senza aspettative si trova la consapevolezza del nostro essere profondo al di là di tutti i ruoli e di tutte le maschere. Ci si scopre esistere.
I benefici della bioenergetica
Il trattamento bioenergetico porta una persona a riunirsi con se stessa e quindi con il tutto.
La persona si sente accolta e sostenuta in un abbraccio caldo...ma di un calore che viene da dentro. Attraverso la sincronizzazione del respiro, tra cliente e operatore si instaura una comunicazione non verbale di assoluta accoglienza e accettazione. Si è tutt’uno e va bene così. Senza nemmeno accorgersene gli angoli si smussano e ogni barriera viene abbattuta. L’energia che passa è un amore incondizionato. E’ una carezza delicata al cuore. Non c’è invasione; c’è accoglienza e ascolto. E’ un far sentire: ”Io sono qui. Sono qui con te, e per nulla al mondo ti abbandonerò. Puoi liberarti dalla gabbia, puoi essere te stesso”.
Avere grounding significa non subire frustrazioni né tradimenti. Avere grounding significa saper vivere.
La bioenergetica fa sì che muovendo il corpo io possa muovere le emozioni. Il corpo registra ogni cosa; il corpo è il libro della nostra vita. Tutto vi è scritto. Il corpo non mente. E si modifica in base agli incidenti e agli urti.
Anche il respiro registra ogni nostra emozione...si strozza, accelera, si fa più profondo, rallenta...
Il grounding
Attraverso il respiro e il movimento il corpo ritrova il posto che gli compete: torna al centro della nostra capacità di vivere e di sentire. Attraverso il grounding e cioè il radicamento nel corpo e quindi nella terra, recuperiamo le nostre possibilità e potenzialità perdute e dimenticate. Sfondiamo i muri della paura, della proibizione, dell’ipocrisia castrante di tanta educazione e ci riuniamo in un gioioso abbraccio, in un TAO in cui il nostro Io e il nostro Sé si integrano e si rispettano; ritroviamo l’equilibrio nel nostro essere animali razionali.
Attraverso la sincronizzazione del respiro si entra in uno spazio comune; si contatta lo stato dell’altro e si scopre che esiste un comune sentire attraverso il corpo.
Si recupera così la corporeità come base da cui partire, come luogo dimenticato da esplorare e riscoprire. Inizia un percorso di conoscenza di sé che grazie al grounding muove da zone note a zone ignote dissipando dolcemente paure e resistenze. E così il corpo ritrova la dignità perduta e la potenza vibratoria della vita.
Il corpo è un terreno fertile sempre pronto a fiorire e germogliare e come tale va ascoltato, curato e coccolato perché possa darci sempre i frutti migliori.
Spesso serve coraggio, ma credo che la vita vada vissuta. E se la vita è pulsazione, cosa aspettiamo a liberarla?
Centro Olistico Kanaloa di Paola Di Casoli
Via Scapinelli 56
41125 MODENA
Partita IVA 03629380365 - Codice Fiscale DCS PLA 72D60 A952A
Torna ai contenuti | Torna al menu